Avviso pubblico dal: 3/07/2019 al: 3/08/2019 - Rif. ARIA19_01- Incarico di Presidente dell’Organismo di Vigilanza ex D. Lgs. 231/2001 della Società (Consulenza a partita IVA)

La Società intende avviare una procedura di selezione – improntata ai principi di pubblicità, trasparenza e imparzialità - per individuare un consulente di comprovata professionalità ed onorabilità cui affidare l’incarico di Presidente dell’Organismo di Vigilanza ex D. Lgs. 231/01.

Oggetto dell'incarico

Il Professionista collaborerà con gli altri due componenti dell’OdV nello svolgimento delle funzioni e nell’esercizio dei poteri propri dell’Organismo, rappresentandolo e dirigendone le attività.

In linea con le disposizioni del D.Lgs. 231/2001, il Professionista dovrà assicurare una puntuale ed efficiente vigilanza sull’efficacia e sull’osservanza del Modello di Organizzazione e Gestione della società e sul suo aggiornamento in relazione a mutamenti aziendali, novità legislative o a carenze riscontrate in sede di gestione.

L’attività dovrà essere svolta in conformità ai più elevati standard professionali e secondo le best practices in materia e comprenderà a titolo esemplificativo e non esaustivo:

  • svolgimento di verifiche presso strutture aziendali al fine di verificare l’adeguatezza del modello a prevenire reati;
  • esame di procedure aziendali al fine di verificare l’adeguatezza a prevenire reati;
  • relazioni periodiche agli organi sociali sull’attività svolta;
  • approfondimenti relativi a questioni inerenti la normativa applicabile
  • analisi dei flussi informativi verso l’OdV
  • individuazione delle esigenze di formazione/informazione per assicurare la necessaria conoscenza del D. Lgs. 231/01, del Modello e del Codice Etico.

Inoltre, poiché alla Società si applica la normativa dettata per le pubbliche amministrazioni relativamente alla prevenzione della corruzione e la trasparenza, in quanto compatibile, al fine di assicurare il necessario coordinamento e l’integrazione tra il Modello 231 ed il Piano di Prevenzione della Corruzione e la sopra citata normativa, l’Organismo di Vigilanza dovrà collaborare, nel rispetto delle competenze e delle prerogative di entrambi, con il Responsabile per la Prevenzione della Corruzione e Trasparenza della Società.

Requisiti personali e di onorabilità / cause di incompatibilità

I candidati non devono:

-       avere relazioni di coniugio, parentela, affinità entro il IV grado con componenti del Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale, di soggetti apicali in genere, della Società di Revisione, dei revisori da questa incaricati, né con gli altri componenti dell’OdV; 

-       essere componenti del Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale o della Società di Revisione o revisori da questa incaricati;

-       trovarsi in situazioni di conflitto di interessi, anche potenziali, con la Società tali da pregiudicare l’indipendenza richiesta dal ruolo e dai compiti propri dell’Organismo di Vigilanza;

-       svolgere funzioni operative e decisionali tali da porli in conflitto di interessi con l’attività svolta, anche al fine di evitare il pericolo di commistioni di ruolo e di salvaguardare l’indipendenza e la serenità di giudizio;

-       trovarsi nelle condizioni previste dall’art. 2382 c.c. (interdizione, inabilitazione, fallimento, condanna alla pena accessoria dell’interdizione, anche temporanea, dai pubblici uffici o dell’incapacità ad esercitare uffici direttivi);

-       essere stati condannati con sentenza irrevocabile o con sentenza non definitiva anche se a pena condizionalmente sospesa, fatti salvi gli effetti della riabilitazione, per uno dei reati tra quelli cui è applicabile il D. Lgs. n. 231/2001.

L’assenza delle citate cause di incompatibilità deve essere oggetto di esplicita autodichiarazione, da allegarsi alla documentazione richiesta per la candidatura.

Requisiti minimi di ammissione

Requisiti di competenza ed esperienza

Requisito 1: Diploma di Laurea Magistrale o vecchio ordinamento in Giurisprudenza.

Requisito 2: Esercizio della professione di Avvocato per almeno 10 anni.

Requisito 3: Comprovata esperienza di almeno 5 anni nel ruolo di componente e/o Presidente di Organismi di Vigilanza.

Solo i CV in possesso di tutti i requisiti minimi saranno ammissibili per le successive fasi di valutazione e l'assegnazione del punteggio.

Punteggio da assegnare oltre i requisiti minimi

FINO A 10 PUNTI:

-       Ulteriori anni di esercizio della Professione con riferimento al Requisito 2

-       FINO A 15 PUNTI:

-       Ulteriori anni di esperienza oltre il minimo richiesto di 5 anni riferito al Requisito 3

 

Requisiti  Preferenziali

Costituiscono inoltre titoli preferenziali:

Requisito 4:

Esperienza nel ruolo di presidente o componente ODV in società in house e/o partecipate dalla pubblica amministrazione e/o organismi di diritto pubblico

Requisito 5:

Numero di incarichi di componente e/o Presidente di Organismi di Vigilanza presso varie Società

Requisito 6:

Comprovate conoscenze e/o competenze legali nell’ambito del diritto penale societario documentate con incarichi di cui siano chiaramente desumibili l’oggetto e la durata (es.: docenze o partecipazioni a convegni o seminari in qualità di relatore, iscrizione ad elenchi speciali presso Tribunali e/o Ministeri, commissioni consultive locali e/o nazionali, ecc.)

Requisito 7:

pubblicazioni su argomenti oggetto dell’incarico

Punteggio da assegnare ai Requisiti Preferenziali

FINO A 15 PUNTI, così suddivisi, sul Requisito 4:

7 Punti per Società in House

5 Punti per partecipate della PA

3 Punti per organismi di diritto pubblico

FINO A 10 PUNTI sul Requisito 5:

Massimo 5 punti assegnati in base al numero di incarichi

Massimo 5 punti assegnati in base al numero di società

FINO A 10 PUNTI sul Requisito 6

Assegnati in base al numero, durata e rilevanza degli incarichi

FINO A 10 PUNTI sul Requisito 7

Assegnati in base al numero, rilevanza e specifica attinenza con le materie oggetto dell’incarico

Modalità e Termine per la presentazione delle candidature

Le candidature andranno presentate rispondendo all'annuncio in oggetto entro il 3/08/2019 compreso

Termine entro cui sarà reso noto l'esito della procedura

Entro 3 mesi dalla chiusura del presente avviso.

Tipologia di rapporto per la formalizzazione dell'incarico 

Contratto di consulenza a partita IVA

Durata, luogo e modalità di esecuzione dell'incarico

L'incarico avrà durata complessiva di 36 mesi, fatte salve le cause di incompatibilità sopra previste.

La sede dell’incarico è Milano.

Il Professionista è tenuto a svolgere con diligenza l’incarico e a fornire la propria opera con scienza e coscienza e ad eseguire e produrre quanto necessario alla completa definizione dell’oggetto dell’incarico. Svolgerà l’incarico in piena autonomia tecnica ed organizzativa, senza alcun vincolo di subordinazione.

Nello svolgimento dell'incarico avrà cura di prendere tutti i contatti che si rendano necessari con gli uffici, organi, enti ed organismi competenti, curando tutti gli adempimenti indispensabili od opportuni per garantire l’espletamento delle prestazioni sopraindicate.

Compenso complessivo lordo previsto

Il compenso massimo complessivo previsto è di Euro 25.000,00 annui, comprensivo di eventuali contributi previdenziali + IVA per un impegno di minimo 3 giornate al mese di presenza in azienda. Eventuali trasferte fuori del Comune di Milano saranno rimborsate a fronte dell’autorizzazione dell’azienda.

Criteri per la valutazione delle candidature

Verrà istituita una Commissione per la valutazione e comparazione dei CV ricevuti. Saranno ammessi a valutazione tutti quei CV in possesso dei requisiti minimi. Le valutazioni saranno effettuate assegnando un massimo di 100 punti così suddivisi:

- per la valutazione su titoli e dichiarazioni dal CV, saranno assegnati da 0 punti per il possesso del requisito minimo, fino a 70 punti secondo una scala incrementale definita dalla Commissione.

- fino a 30 punti complessivi per il colloquio che mirerà a verificare la candidatura nel suo complesso e la documentazione a supporto richiesta oltre al CV. La Commissione potrà definire il criterio con cui attribuire il punteggio allo scopo di valorizzare le esperienze professionali più significative rispetto alla posizione.

Modalità di presentazione della candidatura e di comparazione dei candidati

Le candidature dovranno contenere un dettagliato Curriculum Vitae dal quale si evincano i titoli e le competenze possedute, che dovranno essere citate espressamente, nonché le dichiarazioni e referenze quando specificatamente richieste.

Alle dichiarazioni rese nel Curriculum Vitae si riconosce valore di autocertificazione ai sensi e per gli effetti dell'art. 46 D.P.R. 28.12.2000, n. 445.

Le candidature saranno quindi valutate sulla base della documentazione presentata assegnando un punteggio secondo quanto sopra indicato e sulla base dell’eventuale colloquio.

Le candidature che non conterranno il materiale richiesto saranno escluse.

Materie e Modalità di svolgimento del/dei colloqui

Saranno ammessi a colloquio i candidati che la Commissione riterrà idonei, sulla base di un punteggio minimo da Lei stessa definito.

Si specifica che i colloqui saranno effettuati chiamando i primi 3 candidati in graduatoria. Se questi non verranno ritenuti idonei, si procederà convocando i successivi in graduatoria, fino ad esaurimento della graduatoria.

Nel corso del, o dei colloqui, saranno valutati la candidatura nel suo complesso, i requisiti tecnici, la capacità espositiva, l’interesse a ricoprire la posizione offerta e la disponibilità immediata.

La Commissione di Selezione si riserverà inoltre, in ogni fase della procedura, di accertare la veridicità delle dichiarazioni rese dal candidato in particolare richiedendo referenze e/o attestazioni e/o somministrando prove scritte.

Gli eventuali colloqui si terranno dalla data di pubblicazione del presente avviso e si concluderanno entro 3 mesi dalla pubblicazione del presente avviso.

Le convocazioni dei candidati ammessi a colloquio saranno effettuate con un preavviso di 3 giorni.

Disposizioni finali

È fatta salva la facoltà di prorogare, prima della scadenza, il termine per la presentazione delle domande nonché di riaprire il termine, modificare, sospendere o revocare la procedura, ovvero di non darvi corso in tutto o in parte, a seguito di sopravvenuti vincoli legislativi e/o finanziari, o della variazione delle esigenze organizzative della società ovvero del non soddisfacente livello delle candidature selezionate.

Direzione di riferimento

Presidenza

Responsabile del Procedimento

Roberto Banchero

Gli interessati potranno far pervenire la loro candidatura e la documentazione comprovante le competenze richieste, citando il consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del Regolamento Europeo 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali e della normativa italiana vigente, utilizzando l’apposito link a fondo pagina. I dati saranno trattati e conservati esclusivamente per finalità di selezione presenti e future presso le Società del nostro Gruppo, garantendo i diritti di cui agli artt. 15-22 del Regolamento Europeo 2016/679.Ai sensi della normativa vigente, la ricerca si intende estesa a entrambi i sessi. (L 903/77).

Gli interessati potranno far pervenire la loro candidatura e la documentazione comprovante le competenze richieste, citando il consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del Regolamento Europeo 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali e della normativa italiana vigente, utilizzando l’apposito link a fondo pagina. I dati saranno trattati e conservati esclusivamente per finalità di selezione presenti e future presso le Società del nostro Gruppo, garantendo i diritti di cui agli artt. 15-22 del Regolamento Europeo 2016/679.

Ai sensi della normativa vigente, la ricerca si intende estesa a entrambi i sessi. (L 903/77). Per maggiori informazioni leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali.


Candidati ora